STREET: "Second Skin", il murales che si decompone.