CURIOSITÀ: La carta da regalo più cinica del mondo